Torta brioche

l’altro giorno facendo una ricerca su google mi sono imbattuta in un articolo che spiegava perfettamente come scegliere la farina perfetta per ogni preparazione. La cosa fondamentale da tener presente é la forza della farina, indicata con la lettera W, che si riferisce alla sua capacitá di assorbire i liquidi durante la preparazione dell’impasto e trattenere l’anidride carbonica durante la lievitazione.

La farina 0 con W tra 90 e 180 é ideale per biscotti e piccola pasticceria, se volete preparare pizza, pane e pasticceria in generale la farina 00 con W tra 180 e 250 é quella giusta per voi. La farina forte con W tra 250 e 350 se volete preparare brioche e lievitati dolci con una percentuale di grassi elevata. Poi ci sono la tipo 1 e la tipo 2, la prima se volete una panificazione di alta qualitá e la seconda per una panificazione comune, suppongo che se siete a casa vostra e volete sfornare un pane come quello comprato al panificio allora dovrete comprare la tipo 1. E poi c’é la manitoba che é una farina speciale che serve per rinforzare le farine deboli. Piú le lievitazioni sono lunghe e piu deve essere alto il valore di W e quindi elevata la forza della farina.

Allora avendo deciso di preparare una torta brioche ho cominciato a cercare sulle confezioni delle farine a mia disposizione la lettera W ma non sono riuscita a trovarla, ho cominciato a cercare lo 0 e non ho trovato neanche quello, nello scaffale del supermercato sull’unica farina a mia disposizione c’era scritto “todo uso” 😀 Ed eccola qui la mia torta brioche, probabilmente non é la stessa di una torta brioche che comprereste in un panificio, credo di essere andata contro tutte le regole della pasticceria, ma la mia torta brioche, posso assicurarvi che é morbida, resta soffice per giorni ed ha un sapore eccezionale. Il punto é….. dobbiamo davvero rinunciare quando non abbiamo l’ingrediente perfetto? Cucinare é un’avventura da vivere e da assaporare, é una esperienza ricca ed entusiasmante, nessuno ci impedisce di provare 🙂 Non credo ci sia un unico modo di cucinare, ognuno ha il suo di mettersi ai fornelli!

Vi lascio la ricetta nel caso in cui decidiate di provare:

Preparate un pre-fermentato con:
100 g di farina (se trovate la farina forte ovviamente usatela)
1 bustina di lievito secco
250 ml di latte tiepido
1 cucchiaino di miele
mescolate e lasciate riposare per 30 minuti coperto con pellicola trasparente
Quando il pre-fermentato è pronto aggiungete:

450 g di farina
80 g di zucchero
1 uovo
essenza di vaniglia
buccia di limone
Quando avrete ottenuto un impasto con tutti gli ingredienti integrati, aggiungete
80 g di burro morbido

Continuate ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo, separate l’impasto in 6 palline, copritele con un panno e lasciatele lievitare per un’ora o fino a quando raddoppiano di volume. A questo punto riprendete ogni pallina, appiattitela con le mani o con un mattarello, come preferite, e cospargetela con del burro morbido, (io ne ho usato 60g circa). Arrotolatele su se stesse e tagliatele a metà, otterrete 12 rotolini. Disponeteli a forma di fiore in una tortiera con carta forno imburrata o imburrare uno stampo a cerchio apribile e lasciate riposare la vostra torta brioche per mezz’ora.
Infornate in forno preriscaldato a 180 ° C per 30 minuti o fino a che sia ben dorato.
Quando la sfornate cospargete con zucchero a velo o con dello sciroppo preparato con acqua e zucchero nella stessa quantitá.

One thought on “Torta brioche

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s