Pan Amasado preparato con olio di oliva

Il pan amasado e’ un pane tipico delle regioni del sud del Cile, le “amasanderias” sono un classico, ovunque tu vada, soprattutto in qualsiasi paesino di campagna, in ogni angolo troverai un cartello che dice “hay pan amasado” (c’e’ pan amasado). Questo perche’ in questi posti e’ ancora molto comune trovare le cucine a legna o “hornos de barro (forni preparati con fango e argilla dove cucinano pane artigianale a qualsiasi ora del giorno, siempre “calentito” come dicono loro 🙂
Perche’ si chiama cosi’? Semplicemente perche’ e’ … pane impastato
Ci sono tante ricette per prepararlo ma la classica e’ con farina. strutto, acqua e lievito, io ho preferito sostituire lo strutto con olio perche’ quello che si trova al supermercato, in questo periodo, e’ vegetale e ha una lista di ingredienti che non mi hanno ispirata molto.

Ingredienti: 

1 kg di farina
25 g di lievito fresco
700 ml di acqua (io uso la “cup” come unita’ di misura, quindi aggiungetela a poco a poco)
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaio di sale
120 ml di olio di oliva
Mescolate il lievito con 200ml di acqua e lo zucchero e lasciatelo riposare per 15min. Poi aggiungete la farina, il sale, l’olio e l’acqua. Lavorate l’impasto 15-20min, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare una mezz’oretta. Trascorso il tempo di riposo dividete l’impasto in 18 pezzi, formate dei panini, copriteli e lasciateli riposare 15 min. Schiacciateli leggermente con le dita, con una forchetta fate dei buchi sulla superficie metteteli in una teglia da forno (o stampi da pizza) con carta forno e lasciateli riposare gli ultimi 15min.
Infornate, in forno preriscaldato a 180C x20 min.

 

 

 

7 thoughts on “Pan Amasado preparato con olio di oliva

  1. ma che lietissima sorpresa. 😀 Dopo una lunga latitanza mi ritrovo a leggere un tuo post di cucina.
    Tutto bene? I cuccioli stanna ben?
    Un ben tornata e un abbraccio

    1. Grazieeee mille, é vero mi sono allontanata per un bel pó ma sempre con il desiderio di tornare appena possibile e adesso la quarantena ci obbliga a casa, (perché qui siamo ancora in quarantena) ho pensato che forse era il momento di tornare. Tutto bene grazie spero anche tu. Appena riprendo la mano con il nuovo format riprendo anche i contatti 🙂
      un abbraccio

      1. Io tutto bene. Qui la quarantena è terminata da poco ma non abbasso la guardia. Il virus è sempre in agguato.
        Lieto che tu abbia ripreso a scrivere sul blog.
        Un abbraccio

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s