IMG_1247

Che profumo di pane…..

http://www.benessere.com/alimentazione/alimenti/pane.htm

Credo che chiunque abbia provato a fare il pane a casa. Molti pensano che sia difficile, invece non lo e‘, sono necessarie solo un po’ di pazienza e un po’ di pratica per la preparazione dell’impasto e poi mentre lievita si puo’ fare quello che si vuole, nell’attesa potete chiamare un’amica, stendere il bucato, leggere quel libro che avete comprato e non avete avuto ancora il tempo di aprire, giocare con i vostri bambini🙂 . E’ un ottimo antistress. Potete considerare il gesto semplice di preparazione e manipolazione dell’impasto come una sorta di tecnica di rilassamento della mente, del corpo ed emozionale. Perfetto se siete impazienti, se dipendete dal risultato immediato, se avete bisogno di canalizzare le vostre energie, e’ un atto estremamente liberatorio, impastare tiene impegnata la vostra mente e senza rendervene conto vi ritroverete chissa’ dove immaginando chissa’ che cosa dimenticando per un po’ stress ansie e preoccupazioni. Il pane l’ho sempre visto fare da quando ero bambina, lo faceva la mia mamma, lo facevano a casa dei miei nonni, lo facevano le zie. Non uno, due…. ma tanti, e lo si impastava cosi.

Cotto nel forno a legna e lo mangiavamo caldo, ci si svegliava con un delizioso profumo di pane o di pizza, preparati con il lievito madre che non si faceva come adesso con la ricetta delle sorelle Simili. Lo si chiedeva alla vicina, alla comare, alla nonna, alla zia….. e non ho mai capito chi lo avesse preparato per prima. E cosi adesso il pane lo faccio anch’io, deliziose ciabatte, gustose pagnotte, soffici panini. Preparazioni semplici o farciti. Abbiamo a disposizione una miriade di ricette che possiamo scegliere in base ai nostri gusti, le nostre esigenze, il tempo che abbiamo a disposizione.

Quello di oggi e’ un pane semplicissimo il “crusty white bread“, pochi ingredienti da impastare tutti insieme e il risultato un delizioso pane da affettare. Perfetto con qualsiasi cosa voi mangiate, ma ancora un po’ caldo con la cioccolata e’ cioccolatoso :)  La ricetta e’ del libro: Frame by frame, Baking: un pratico manuale che ho comprato qui (in ogni paese dove ho vissuto ho comprato libri di cucina), con preparazioni spiegate in maniera chiara e semplice, con illustrazioni step by step.

Ingredienti:

1 uovo intero + un albume
150-200 ml di acqua tiepida
500 g di farina bianca forte (farina ricca di glutine) oppure questo🙂
1 cucchiaino e mezzo sale
2 cucchiaini di zucchero
un cucchiao di lievito secco
25 g di burro che io ho sostituito con dell’olio evo

Sbattete leggermente l’uovo e l’albume in un contenitore e aggiungeteli all’acqua tiepida. In una terrina capiente setacciate la farina e mescolatela con il sale, lo zucchero, il lievito ed il burro o l’olio. Ottenendo una massa simile a delle grosse briciole di pane. Aggiungete al centro il mix di acqua e uova e impastate per 10 minuti fino a che otterrete un impasto omogeneo e soffice. Formate una palla e mettetela a lievitare in un contenitore unto d’olio coperta con della pellicola almeno per un’ora, o fino a che non raddoppi di volume.
Spennellate con olio uno stampo rettangolare da plumcake.
Prendete l’impasto lievitato stendetelo della stessa larghezza dello stampo e tre volte piu’ lungo, ripiegatelo su stesso e mettetelo nello stampo a lievitare per almeno 30 minuti.
Preriscaldate il forno a 220 C infornate e cucinate per una mezz’ora circa.

11 thoughts on “Che profumo di pane…..

  1. Lontani dalla patria bisogna per forza di cose imparare a fare il pane, ma quando impari (e trovi il lievito giusto) è davvero una soddisfazione! Buonissimo questo crusty white bread🙂

  2. Non ci crederà,ma proprio oggi parlavo con il mio capo di pane, lui lo fa benissimo e mi sono detta che ci devo provare anche io…ed eccoti con una ricetta ad hoc…grazie Anto!! Ps:per farina forte cosa intendi?

    1. visto una ricetta facile facile🙂 Grazie per avermi fatto la domanda sulla farina forte, cosi’ anche sul post posso aggiungere una postilla, e’ una farina ricca di glutine, assorbe una maggior quantità di acqua nell’impasto Su alcune confezioni viene indicata con W e’ un numero: piu’ basso e’ il numero piu’ debole la farina. Più e’ lungo il tempo di lievitazione previsto più serve una farina con un W elevato. Puoi usare una miscela di Manitoba e farina 00.
      http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2009/01/28/la-forza-della-farina/
      E’ un po’ lungo ma alla fine dell’articolo c’e una tab riassuntiva interessante.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s