Imparare e divertirsi cucinando

Eccomi qui…. al secondo appuntamento con “cucinare con i nostri bambini”
Essendo appassionata di cucina e dei suoi effetti benefici  ho cominciato ad informarmi e leggere testi riguardanti questo argomento e, tra questi testi, anche quelli legati ad una alimentazione sana nei bambini, all’importanza di poterli coinvolgere in cucina nella preparazione dei pasti. Alla possibilità’ di lasciarli sperimentare attraverso l’uso e la manipolazione dei cibi in modo da apprendere divertendosi.
Cucinare con i bambini é gioioso e piacevole, l’importante e’ avere un atteggiamento positivo, una buona predisposizione d’animo e un po’ di pazienza. Non e’ un’attività’ stressante, con loro anche pulire il disastro combinato può’ risultare divertente, solo devi distribuire i compiti….. insieme si può’. Ai bambini piace stare in cucina, li fa sentire grandi.
Assicurati di avere gli utensili giusti da poter usare con loro in modo da facilitargli i compiti e ridurre per te lo stress di supervisionare ogni cosa, utensili in legno o in plastica padelle e terrine adatte alle loro piccole mani, gli elettrodomestici meglio che li usino con te.
Ci sono tanti libri di cucina che possono esserti utili per idee, suggerimenti, ricette, ce ne sono molti che sono specifici per loro, contenenti ricette semplici da preparare ed immagini accattivanti e divertenti.
Pensa a quante cose i nostri figli possono imparare in cucina. Gia’ dopo i 3 anni sono capaci di eseguire dei compiti, seguire istruzioni semplici, coinvolgerli significa aiutarli a sviluppare fiducia in se stessi, ad esercitare la pazienza, a sviluppare concentrazione.
Imparano la cooperazione, la comunicazione. Attraverso semplici compiti come pesare gli ingredienti o contarli anche la matematica non e’ più’ un problem, hai mai pensato a quante domande fanno sulla trasmormazione dei cibi? Sulla cottura? (imparano divertendosi)
Anche per i più’ piccini  e’ possibile trovare qualcosa per poterli coinvolgere: prendere gli ingredienti, aggiungerli alle preparazioni, mescolarli, lavare le verdure.
Cose semplici che pero’ faranno sentire loro importanti, non compiti impegnativi che potrebbero non farli sentire all’altezza e soprattutto non dimenticare di lodarli per il risultato ottenuto li farà’ sentire capaci.
Cucinando insieme potete condividere del tempo e sappiamo quanto sia importante. E’ divertente “giocare” con loro in cucina, ieri con F. abbiamo visto immagini di “funky lunch” lui subito mi ha detto: “voglio provare” e cosi’ ci siamo messi all’opera, con ingredienti semplici e molto divertimento abbiamo preparato la cena, topovolini, coccinelle di pomodoro, e uova cotte nel pane tostato. E’ cosi anche fargli mangiare i cibi che non gli piacciono non e’ piu’ una tortura.

In internet si possono trovare una infinita’ di idee, e anche se a prima vista possono sembrare complicati quando li guardi attentamente non sono poi cosi’ difficili da realizzare. (http://boingboing.net/2012/04/30/gallery-of-cute-lunches-that-h.html)

Come sempre vi invito a condividere pensieri,  storie o domande.

4 thoughts on “Imparare e divertirsi cucinando

  1. è vero che cucinando si può imparare, pensa che tra le diverse tipologie di testo che si studiano a scuola c’è anche il testo regolativo e uno di questi sono proprio le ricette. abituano alla precisione, esercitano la concentrazione in fase di realizzazione e la pazienza nella fase di attesa. sarebbe interessante poter sperimentare qualcosa con la scuola, peccato che le varie leggi sulla sicurezza, sulle norme igienico sanitarie ci abbiano un pò imbrigliato, ma vediamo se potrà essere possibile fare qualcosa.

    1. L’idea che spero di poter trasmettere e’ proprio questa, far in modo che i bambini acquisiscano competenze legate alla sfera emotiva, allo sviluppo cognitivo, la socializzazione in modo creativo e piacevole, attraverso un’attivita’ che svolgiamo quotidianamente. Sarebbe bello poter coinvolgere la scuola con un laboratorio di cucina, penseremo insieme ad una soluzione possibile per poterlo mettere in pratica.
      Un abbraccio big sister🙂

  2. E’ vero, dare fiducia ai bambini li fa crescere anche più consapevoli delle loro capacita🙂
    Ciao son qui per caso – questo è il terzo blog di cucina che trovo però😀 – vabbè lascio il mio saluto anche qui! ^^
    Buona giornata, a presto se ti fà piacere😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s